Blog / Trovare le parole chiave più efficaci per il posizionamento
Trovare le parole chiave più efficaci per il posizionamento

Trovare le parole chiave più efficaci per il posizionamento

Quando cerchiamo qualcosa in rete ci vengono proposti migliaia di risultati dai motori di ricerca, ma solo i primi 10 avranno la fortuna di trovarsi in prima pagina, anche se in realtà non si tratta di fortuna ma di tanto lavoro ed esperienza, ma sì, a volte anche un pizzico di fortuna ci può aiutare.

 

Se saltiamo fuori con le giuste parole chi ci troverà sarà molto probabilmente un utente interessato ai nostri servizi o ai nostri prodotti, diventando un probabile cliente. Se invece le parole chiave con cui saltiamo fuori non sono ben calibrate sul nostro business ci troveranno persone non interessate a comprare da noi ma ad esempio interessate a lavorare da noi. Il classico esempio riguarda il nostro mondo, se ci si posiziona con 'web design' avremo anche un gran numero di persone che cercano corsi di web design, che vogliono imparare il web design mediante tutorial in rete o che vogliono semplicemente sapere come funziona questo mondo.

 

La scelta delle parole chiave è fondamentale per attirare sul nostro sito web la giusta tipologia di visitatori, quelli veramente interessati a ciò che proponiamo.

 

 

Come vengono utilizzate dagli utenti

 

Quando un utente digita le parole chiave nel campo di ricerca si aspetta di trovare i risultati più pertinenti, le parole che avrà inserito, secondo il suo ragionamento, sono quelle che daranno i migliori risultati.

 

Non sta a noi dirgli che parole utilizzare ma sta a noi intercettare queste ricerche, capire la psicologia che induce gli utenti a utilizzare determinate keywords.

 

Quando pubblicizziamo un prodotto che nessuno conosce, magari perché è nuovo, perché veniva distribuito solo a livello locale o più semplicemente è un prodotto ancora sconosciuto al grande pubblico, sarebbe inutile puntare sul suo nome (in realtà non è quasi mai utile a meno che non si tratti di un prodotto molto conosciuto), dovremo puntare su parole chiave inerenti al suo utilizzo e al suo settore merceologico.

 

Per fare un esempio, se volessimo interecettare le ricerche degli utenti per proporre un nuovo brand di sneakers dovremo puntare su parole come 'scarpe sportive', 'scarpe da running', 'sneakers', ecc.

 

 

SEO e parole chiave

 

Quando si ottimizza un sito web per il posizionamento la prima cosa da fare è decidere le parole chiave, da qui partirà tutto il lavoro di SEO. Per posizionare un sito web leggi il nostro articolo su come ottimizzare e posizionare un sito web.

 

La prima cosa da fare è effettuare uno studio su tutto il settore di attività, dai competitors al pubblico target, per scoprire cosa utilizzano gli utenti per trovare i nostri prodotti (in caso di un e-commerce) o i nostri servizi (nel caso di un sito vetrina). Una volta che ci siamo fatti un'idea dobbiamo utilizzare uno dei tanti tools disponibili in rete. Se non vogliamo spendere nulla in piani di abbonamento possiamo utilizzare uno strumento gratuito e anche molto efficace, forse il migliore oggi a disposizione, il Google Ads Keyword Planner.

 

Se avete un profilo su Google Ads lo conoscerete già, se non l'avete potrete aprirlo e iniziare a utilizzare questo potentissimo strumento.

 

Basterà digitare le parole chiave che pensiamo di utilizzare e oltre al numero di ricerche che hanno mosso nel mese precedente verranno mostrate una serie di parole simili con relative ricerche. L'elenco sarà molto vasto e ci permetterà di capire quali sono le migliori, facendo anche un rapporto tra concorrenza e ricerche effettuate.

 

Perché se la concorrenza è troppa anche se le ricerche sono molto faremo fatica a salire ed essere visibili, in questo caso conviene trovare il giusto compromesso. Le parole chiave già utilizzate da colossi del web che si impongono ai primi posti grazie a campagne di link building molto costose e per noi quasi impossibili da eguagliare vanno evitate.

 

Ricordiamoci che queste parole chiave non saranno utili solo per l'ottimizzazione del sito web ma le potremo utilizzare anche per le campagne di Google Ads.

 

 

SEO e parole chiave

 

 

Cosa vogliamo ottenere?

 

Quando scegliamo le keywords possiamo farlo puntando a due diversi obiettivi:

 

  1. Vendere un prodotto o un servizio
  2. Informare sui prodotti o servizi che proponiamo

 

Perché è importante valutare il nostro obiettivo prima di fare una scelta? Perché in base alle parole chiave con cui ci troveranno potremmo scegliere che tipo di pubblico desideriamo ottenere.

 

Abbinare parole come 'vendita', 'prezzo' ecc. alle nostre keywords ci permetterà di puntare a un pubblico di potenziali clienti, al contario, ovvero senza utilizzarle, prenderemo enrambe le tipologie di pubblico comprendendo anche chi vuole solo informarsi.

 

 

Keywords long tail o short tail?

 

Quando ragioniamo sulle keywords da utilizzare pensiamo quasi sempre (o meglio sempre) a combinazioni di parole, possono essere di due parole o più, se ci fermiamo a due stiamo utilizzando parole a coda corta (short tail), da tre in avanti si parla di coda lunga (long tail).

 

Tra le due tipologie c'è molta differenza, prima di tutto le parole a coda corta vengono utilizzate da un numero di siti molto elevato e di conseguenza una concorrenza molto alta, sono anche le più utilizzate da chi effettua le ricerche ma primeggiare è molto difficile, richiede tanto lavoro, tanta pazienza e anche una piccola dose di fortuna.

 

Le parole a coda lunga sono meno utilizzate, i risultati saranno minori e conseguentemente anche la concorrenza calerà. Qui è più facile uscire nelle prime pagine e in molti casi, se troviamo le giuste parole, è più conveniente puntare sulle long tail, spcialmente se vogliamo dei risultati in tempi non troppo lunghi. inoltre ci permettono di targhetizzare meglio il pubblico finale, l'utilizzo di più termini screma ulteriormente gli utenti permettondici di ottenere un maggior rapporto tra visite e conversioni.

 

 

Monitoriamo i competitors

 

Tenere monitorati i competitors per vedere su quali parole puntano è molto importante, ma come facciamo a scoprirlo?

 

Si può partire dal semplice codice html, ad esempio guardando i tag title e description utilizzati nelle diverse pagine, vedere dove utilizzano maggiormente i tag H1, H2, ecc., valutando l'uso dei grassetti e dei corsivi, tutti sistemi molto facili per chi si occupa di web design, meno immediati per chi fa tutt'altro nella vita.

 

Esistono diversi programmi online che permettono di analizzare in modo visuale e senza dover conoscere nulla di programmazione tutte le parole chiave utilizzate. Il problema è il costo, non sono proprio accessibili, cercando bene si trova anche qualche tool gratuito, molto meno professionali e completi ma per iniziare possono andare benissimo.

 

 

Keywords e SEO

 

 

Conclusioni

 

L'importanza delle parole chiave è risaputa anche da chi non si occupa di siti web e SEO per vivere, ormai grazie alla larghissima diffusione dei motori di ricerca tutti hanno preso dimestichezza con questi termini e sanno bene che devono scrivere le parole in un determinato modo e con determinati abbinamenti per ottenere i risultati desiderati.

 

Quando ottimizziamo il nostro sito web occorre mettersi nei panni degli utenti per decidere le parole chiave, a seguito delle quali, grazie ai numerosi tool a nostra disposizione, trovare decine di sinonimi e parole simili cercate per ottenere il medesimo risultato.

 

Ogni buon lavoro di SEO prevede una fase iniziale di studio delle keywords senza il quale non è possibile ottenere risultati impoprtanti.

 

 

Potrebbe interessarti anche

 

 

 

Chi siamo

 

Siamo una web agency specializzata nella creazione di siti web e SEO, dallo sviluppo fino al posizionamento presso i motori di ricerca, scopri tutti i servizi di www.davidenanni.com

RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il seguente modulo per richiedere informazioni sui nostri servizi oppure telefonicamente al n. 347 2433781
  Acconsento al trattamento dei miei dati personali come indicato nell'informativa privacy (leggi l'informativa)