Blog / Professione web designer
Professione web designer

Professione web designer

Il web designer è la figura che si occupa di sviluppare il design del sito web, ma il suo compito non finisce qui. A lui compete anche tutta la parte relativa all'usabilità e alla navigazione del sito che andrà a realizzare.

Lavorando in un settore dove i progressi tecnologici sono continui dovrà aggiornarsi periodicamente per poter garantire al proprio committente un lavoro al passo con i tempi che possa offrire caratteristiche adeguate al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Non è più solo un lavoro dedicato all'aspetto visivo del layout grafico e alla costruizione mediante HTML o CMS, è diventato un lavoro molto più articolato e impegnativo che se non viene svolto iin maniera competente influirà su tantissimi altri aspetti come il posizionamento del sito stesso, la semplicità di utilizzo da parte degli utenti, la velocità di caricamento e numerosi altri fattori.

 

 

La creatività

 

Il web designer deve essere dotato di creatività, senza questa caratteristica i suoi lavori potranno comunque essere lavori di qualità ma sicuramente non si distingueranno in una rete ormai satura di progetti quasi tutti identici, spesso frutto dell'utilizzo di qualche tempalte di WordPress, anch'essi ormai tutti simili e probabilmente li potremmo additare come la causa che ha ucciso la creatività in rete.

Negli anni precedenti all'uscita degli open source i web designer avevano molta più creatività, erano molto più liberi sia a livello esecutivo perché non erano ingabbiati dentro a soluzioni pronte che mettono a disposizione gli stessi tool che tutti gli altri designer utilizzano, ma creavano tramite codice e tramite grafiche create con programmi come Photoshop e Illustrator layout sempre diversi e innovativi.

Poter utilizzare un programma come Flash permetteva una libertà grafica e creativa che oggi sembrerebbero quasi fantascientifica.

Un compito importantissimo diquesta figura è ascoltare il cliente, capire le sue esigenze e trasportale nelle pagine del sito, spesso è proprio il cliente a limitare la creatività del web designer perché ad esempio ha visto un sito web che gli piace e alla fine lo vuole praticamente identico e spesso non è facile fargli cambiare idea.

Ognuno approccia i progetti nel modo che ritiene più efficace. l'importante è il risultato finale. Ad esempio ci sono web designer che preferiscono preaprare il progetto su caarta prima di iniziare, altri che partono direttamente con lo sviluppo, oguno, giustamente, ha il suo metodo di esecuzione.

 

 

L'approccio

 

Non è facile coniugare: obiettivi e gusti del cliente, immagine dell'azienda, stile e colori legati al logo, materiale fornito, cercando di ottenere un risultato che soddisfi tutti e che, ovviamente, sia bello e funzionale.

Le difficoltà sono molte, in genere la cosa migliore è preparare una bozza ad esempio su Photoshop da mostrare al cliente in modo da muoversi passo passo con le continue approvazioni del cliente, in questo modo non si rischia di presentare al cliente un lavoro che non approverebbe, coinvolgendolo nei vari aspetti dello sviluppo.

Gli elementi da considerare sono tanti, dalla scelta dei font alla scelta delle immagini, i colori, il layout, le diverse impaginazioni, un lavoro non semplice che richiede esperienza e capacità tecniche.

 

 

Diventare web designer di professione

 

 

Conoscenze richieste

 

Cosa deve conoscere un web designer? La risposta è: tante cose.

La primissima e imprescindibile è un'ottima conoscenza dei linguaggi di formattazione HTML e CSS, senza trascurare linguaggi come il Javascript per realizzare parti interattive all'interno delle pagine, animazioni, effetti e tanto altro.

Inoltre deve destreggiarsi al meglio con programmi di grafica come Photoshop e Illustrator (vanno bene anche altri programmi ma questi fanno ormai parte di uno standard consolidato e spesso il materiale arriva in questi formati).

La seconda (ma non in ordine di importanza) è conoscere perfettamente i parametri e le tecniche per offrire la miglior usabilità possibie, la user experience dipende da lui e da come imposterà le pagine e la struttura del sito web, inoltre deve garantire l'accessibilità del sito web, ovvero essere a conoscenza delle linee guida richieste perché il sito sia accessibile alle persone con disabilità.

Queste potremmo considerarle il minimo necessario per fare un buon lavoo, tuttavia se le conscenze in mano al web designer sono maggiori è possibile affrontare il progetto con una visione più ampia, ad esempio per quello che riguarda il SEO (leggi il nostro articolo sull'ottimizzazione SEO per i motori di ricerca), se il web designer ha conoscenze in quest'ambito potrà già ottimizzare il sito almeno a livello di struttura, velocità di caricamento, predisposizione meta tag, testi alternativi, ecc.

 

 

Con chi collabora?

 

Con diversi professionisti se lavora in una web agency grande e strutturata, con pochi o addirittura nessuno se in una piccolissima agenzia o se lavora da solo come libero professionista. Infatti non è raro trovare web designer che hanno esperienza in più campi, dalla programmazione al SEO, magari con diversi anni di esperienza alle spalle che gli hanno permesso di approfondire più di una materia.
Se invece si trovano in grandi realtà di solito collaborano con copywriter, social media manager, esperti SEO, programmatori, esperti in marketing digitale.

 

 

Cosa fa un web designer?

 

 

Le caratteristiche di un web designer

 

Vediamo quali caratteristiche deve avere un web designer per lavorare in questo mondo ed entrare nell'organico di una web agency:

 

  • Competenza nella realizzazione di layout moderni e responsive compatibili con tutti i monitor e i sistemi operativi.
  • Una buona conoscenza dei linguaggi di formattazione (HTML e CSS) e di programmazione client side (Javascript).
  • Creatività e senso estetico.
  • Buone capacità di utilizzo dei programmi di grafica, in particolare Photoshop e Illustrator.
  • Conoscenza dei CMS più diffusi o almeno un'ottima conoscenza di un CMS come Wordpress che si presta sia per siti vetrina che per e-commerce, in alterinativa una buona conoscenza dei linguaggi di programmazione per la ceazione di CMS custom.
  • Perfetta padronanza dei principi di usabilità e accessibilità.

 

 

Conclusioni

 

In questo articolo abbiamo cercato di dare qualche indicazione sul lavoro di web designer, pensando sia a chi è interessato ad intraprendere questa professione, sia alle aziende in cerca di un professionista che magari avranno qualche parametro in più per valutare le competenze della figura trovata.

Resta sempre valido l'unica vera discriminante che nessuna scuola o corso di web design può insegnare: l'esperienza.

 

 

Potrebbe interessarti anche

 

 

 

Chi siamo

 

Dal 1999 ci occupiamo di realizzazione siti internet e comunicazione, siamo un'agenzia web con base a Bologna, lavoriamo con clienti sparsi su tutto il territorio nazionale, scopri come lavoriamo e i lcienti che si sono affidati a noi: www.davidenanni.com

RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il seguente modulo per richiedere informazioni sui nostri servizi oppure telefonicamente al n. 347 2433781
  Acconsento al trattamento dei miei dati personali come indicato nell'informativa privacy (leggi l'informativa)