Blog / Scrivere articoli efficaci per un blog
Scrivere articoli efficaci per un blog

Scrivere articoli efficaci per un blog

Prima di tutto facciamo chiarezza sul ruolo dei blog oggi. Se lo chiediamo a professionisti e web agency sentiremo spesso pareri contrastanti, anche in rete leggeremo di tutto, da chi li considera molto rilevanti e fondamentali per una buona strategia di comunicazione a chi li considera morti e sepolti a causa dell'enorme diffusione dei social media.

 

Come sempre la verità sta nel mezzo o meglio, la verità li comprende entrambi, una strategia di comunicazione ben strutturata dovrebbe comprendere sia il blog che i social media. La risposta a questa domanda cambierà molto se l'agenzia a cui ci rivolgiamo lavora prettamente sui social o, al contrario, è più orientata allo sviluppo di siti web.

 

I social media hanno una diffusione enorme e quando pubblichiamo un articolo se siamo disposti a sponsorizzarlo (ovvero pagare perché l'articolo raggiunga un numero più elevato di utenti) sarà letto da centinaia o migliaia di persone. Il blog va fatto conoscere, attraverso campagne pubblicitarie sui motori e anche sui social media stessi, infatti pubblicare un piccolo estratto dell'articolo che rimanda lla versione compelta sul nostro blog ci permetterà di acquisire nuovi utenti e, se pubblicheremo articoli interessanti, creeremo il nostro pubblico che verrà a leggerli direttamente.

 

A differenza dei social il blog è di nostra proprietà, non saremo sottoposti a limitazioni o censure imposte da altri, non dovremo sottostare alle continue nuove regole che vengono create e non rischieremo una chiusura della pagina per aver pubblicato una foto o un contenuto non a norma con le linee guida. Inoltre il blog ci permetterà di salire nel posizionamento motlo più in fretta che un normale sito web vetrina, pubblicare continuamente nuovi articoli viene molto ben visto dall'algoritmo di Google che tende a premiare quasto comportamento, per cui il blog oltre a integrarsi molto bene con i social media è uno strumento fondamentale per migliorare il posizionamento del nostro sito web.

 

 

Come strutturare l'articolo di un blog

 

Ogni tipo di scrittura ha le sue regole e il suo stile, quando scriviamo in un blog dobbiamo sempre ricordarci alcune regole fondamentali:

 

  • Il titolo deve essere accattivante
    Un titolo accattivante invoglierà chi lo legge ad approfondire l'argomento proposto.
  • Il testo deve essere scansionabile velocemente 
    Chi naviga in rete non vuole perdere tempo leggendo un articolo che si rivelerà poco interessante, per cercare di evitare questo scansiona velocemente l'articolo cercando di capire di cosa tratta, salterà tra i titoli, i paragrafi e i grassetti, sta in noi rendere questi elementi ben strutturati per aiutare la scansione del lettore e fargli capire di cosa parleremo.
  • I paragrafi devono essere brevi
    Dobbiamo evitare di fare paragrafi troppo lunghi che rischiano di annoiare e far sappare il lettore, dovremmo inserire al massimo 5 o 6 frasi in ogni paragrafo.
  • La lunghezza giusta, ne troppo brevi ne troppo lunghi
    Un articolo troppo lungo anche se ben organizzato a livello stilistico tende a scoraggiare il lettore che potrebbe orientarsi su un articolo simile ma più breve da leggere, tuttavia un articolo troppo corto farà fatica a posizionarsi su Google, sta in noi alternare articoli più orientati ai motori di ricerca ad articoli più orientati ai lettori umani o trovare il giusto compromesso tra le due soluzioni.
  • Utilizziamo le immagini
    Inserire delle immagini all'interno dell'articolo lo renderà meno pesante visivamente e più appetibile ai lettori, utilizzare ad esempio le immagini per separare i paragrafi principali o per mostrare in modo visuale qualcosa di cui stiamo scrivendo aiuterà a tenere alta l'attenzione del lettore.

 

 

La scelta dell'argomento

 

La scelta dell'argomento è una delle parti più complesse, scegliere l'argomento sbagliato vanificherebbe tutti gli sforzi che andremo a fare nella creaione dell'articolo.

 

La prima cosa da considerare è il pubblico target a cui l'articolo sarà rivolto, dobbiamo cercare di soddisfare un suo bisogno, una sua curiosità, così facendo quando troveranno il nostro articolo in rete saranno invogliati a leggerlo, starà poi in noi seguire i consigli sopra elencati ma ricordiamoci che se l'argomento non è interessante nulla potrà trattenere il lettore sul nostro blog.

 

L'ideale è sempre predisporre un piano editoriale per organizzare al meglio la pubblicazione degli articoli in base agli argomenti, predispondendolo in anticipo ci renderemo conto se gli argomenti scelti sono efficaci e non rischieremo di scrivere degli articoli che nessuno leggerà.

 

 

Il piano editoriale

 

Pianificare in anticipo la pubblicazione dei contenuti ci aiuterà non solo ad avere un blog più interessante ma ci permettrà anche di risparmiare tempo. Non dover pensare all'argomento da trattare ogni volta che vogliamo scrivere è un risparmio in termini di tempo e di energie non indifferente, spesso la scelta del'argomento è una delle parti più ostiche da affrontare.

 

Predisporre un piano editoriale ci permetterà di costruire un filo logico tra gli articoli, ma non è così semplice. Richiede una strategia e una conoscenza dell'argomento importante, se scriviamo per un'azienda occorre conoscere molto bene il brand, i competitors e lo stile comunicativo dell'azienda stessa.

 

 

Articoli blog per la SEO

 

 

Il titolo

 

Quanto è importante il titolo da 1 a 10? La risposta è 10. Se consideriamo che gran parte dei lettori leggerà solo il titolo e un po' dell'introduzione riuscire ad accattivarseli con questi pochi testi è fondamentale per invogliarli a proseguire nella lettura.

 

Ma non dobbiamo pensare solo al lettore, il titolo è importantissimo anche per i motori di ricerca che lo considerano più dei testi. Il motivo è semplice, il titolo è sempre (o quasi) in un formato più grande, spesso con un font in grassetto o addirittura diverso dal resto dei testi, risultando molto più evidente, diciamo meno mimetizzato rispetto al resto dei contenuti e per questo motivo anche più rilevante. In quest'ottica dobbiamo fare in modo che le parole chiave di nostro interesse compaiano nel titolo.

 

Se dovessimo indicare le tre caratteristiche principali che deve possedere potremmo dire:

 

  • Informazione: il titolo deve informare in modo chiaro, deve raccontare in poche parole di cosa parleremo senza ingannare l'utente.
  • Persuasione: il titolo deve persuadere l'utente a cliccare e leggere l'articolo completo, cercando di far leva sulle emozioni, sulla curiosità o su dati statistici clamorosi, sempre nel rispetto della verità.
  • Ottimizzazione: il titolo deve essere ottimizzato seguendo le regole dell'ottimizzazione SEO, se ti interessa questo argomento leggi l'articolo completo sull'ottimizzazione SEO.

 

 

Raccogliamo il materiale

 

Prima di scrivere l'articolo completo dobbiamo aver già raccolto tutto il materiale che ci occorre, per fare questo non dobbiamo limitarci a Wikipedia ma dobbiamo documentarci su più fronti cercando di scovare materiale poco diffuso che possa coinvolgere il lettore, perché scrivere contenuti che possiamo trovare su qualunque blog o rivista online che tratta l'argomento oltre a essere poco utile su tutti i fronti farà scappare il lettore che avrà già letto un articolo simile magari pochi minuti prima.

 

Oltre a informazioni, dati statistici e ogni tipo di contenuto utile dobbiamo anche pensare alle immagini, un articolo senza foto, disegni, infografiche, ecc. che lo alleggeriscano un po' visivamente, che ci incuriosiscano e attirino l'attenzione del lettore, sarà molto meno efficace.

 

 

Scegliamo le parole chiave

 

Questo discorso vale solo per il posizionamento dell'articolo negli indici dei motori di ricerca, prima di scrivere è bene valutare le keywords con le quali vorremmo essere trovati per poi farle comparire all'interno dei testi e dei titoli.

 

Dovranno comparire in modo non troppo invasivo, con una percentuale sul totale dei testi molto bassa, qui ci sono teorie contrastanti, diciamo tra il 2% e il 4%, l'importante è che compaiano in modo naturale, non forzato, altrimenti rischiamo delle penalizzazioni.

 

Le parole chiave più promettenti sono quelle che hanno un buon rapporto tra click e numero di competitors che le utilizzano, inutile cercare di comparire con parole ad altissima concorrenza o, viceversa, con parole che nessuno cerca, l'ideale è trovare il compromesso che ci dia la giusta visibilità senza dover competere con colossi del web che non potremo mai superare.

 

 

La scrittura dell'articolo

 

Una volta scelto l'argomento, raccolto il materiale e deciso il titolo principale (questo volendo lo possiamo fare anche alla fine) è il momento di iniziare a scrivere il nostro articolo. Tutto in un'unica sessione oppure in più sessioni, l'importante è scriverlo bene e senza fretta, cercando di non essere noiosi.

 

Evitiamo i 'muri di testo' ovvero tante righe di testo tutte attaccate senza suddivisioni in paragrafi, senza titoli e senza immagini, evitiamo le frasi troppo lunghe e le ripetizioni di concetti e parole.

 

Facciamo attenzione alla grammatica, un articolo con errori grammaticali (anche pochi) risulterà molto meno credibile e poco professionale.

 

Una volta finito rileggiamo tutto e facciamo una revisione dei contenuti, troveremo sicuramente diverse cose da migliorare, sia in ottica di lettura che di SEO, inseriamo le anchor-text (i collegamenti interni ad esempio ad altri articoli che approfondiscono l'argomento della frase linkata).

 

 

Scrivere un blog

 

 

Conclusioni

 

Dopo aver letto questo articolo (forse) ti risulterà più facile scrivere un articolo nel tuo blog, si tratta solo di suddividere il lavoro nelle fasi sopra descritte evitando di mettersi davanti al computer senza aver idea di cosa scrivere.

 

Predisporre un piano editoriale è fondamentale, sembra una perdita di tempo inizialmente ma in seguito ci farà risparmiare davvero tanto tempo e non solo, avremo un blog con un filo conduttore che ci guiderà attraverso tutti gli articoli rendendolo molto più interessante e professionale.

 

Un blog ben gestito è uno degli strumenti più potenti che abbiamo assieme alla link building per far salire il nostro sito web nei motori di ricerca, non avremo risultati immediati ma nel lungo periodo pagherà, specialmente se i nostri competitors sono un po' pigri e non fanno altrettanto.

 

 

Potrebbe interessarti anche

 

 

 

Chi siamo

 

Siamo una web agency che si occupa di web e marketing con sede a Bologna, dal 1999 realizziamo siti internet e campagne di web marketing per i nostri clienti, se desideri maggiori dettagli sui nostri servizi compila il modulo seguente oppure chiamaci al numero indicato di seguito.

RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il seguente modulo per richiedere informazioni sui nostri servizi oppure telefonicamente al n. 347 2433781
  Acconsento al trattamento dei miei dati personali come indicato nell'informativa privacy (leggi l'informativa)