Blog / Web designer e programmazione
Web designer e programmazione

Web designer e programmazione

È vero che oggi un web designer può realizzare un sito web anche senza conoscere una riga di codice, gli strumenti a sua disposizione sono molteplici, può utilizzare un CMS come WordPress dove tutto viene gestito da un pannello di controllo ed è possibile installare temi grafici in un click, oppure mediante degli editor visuali che convertono le azioni eseguite col mouse in codice.

 

Queste possibilità offerte dal web design moderno hanno spinto tente persone a buttarsi in questo mondo, perfino attività che fanno tutt'altro spesso annoverano tra i propri servizi la realizzazione di siti internet. Per le richieste dei clienti fanno grande affidamento sui plugin che come sappiamo sono numerosissimi e in grado di svolgere tantissime funzioni. Ma lo fanno nella modalità e con l'aspetto grafico desiderato da cliente?

 

Non sempre. Spesso la risposta di chi non conosce il codice è: 'si può fare solo così'. Ma come sappiamo i clienti non accettano quasi mai un no e spesso si rivolgono ad altri professionisti per una conferma.

 

Partendo dall'idea che per fare bene un lavoro occorre conoscerne ogni dinamica, se usi un CMS dovresti sapere come funziona il linguaggio che lo fa funzionare, nel caso di WordPress e della stragrande maggioranza dei CMS in circolazione parliamo di PHP con database MySQL, perché altrimenti sarai solo un utilizzatore, poco più di un operatore che fa data-entry.

 

Vediamo perché conoscere il codice è fondamentale per un web designer, anche se poi non dovrà utilizzarlo per ogni progetto.

 

 

Quanto conta conoscere il codice?

 

Se fai questo lavoro pensa a quanti siti web hai realizzato negli anni e quanti di questi lavori hanno avuto almeno una richiesta non gestibile da CMS e plugin. Magari sei riuscito a guidare il cliente verso una scelta in linea con le possibilità offerte dallo strumento che stai utilizzando, ma in partenza la richiesta probabilmente era diversa.

 

E quante volte tu, come sviluppatore, avresti voluto fare una cosa diversa, magari vista su un altro sito ma non l'hai fatta perché non hai trovato il modo di farla senza codice?

 

La non conoscenza dei linguaggi web sarà sempre un freno non solo alla crescita professionale ma anche alla tua creatività.

 

Come in tutti i settori anche qui sono i dettagli che fanno la differenza, quella differenza che vedi tra un sito fanno con un tema di WordPress standard e un sito custom, il primo sarà con altre centinaia di siti in rete, il secondo potrà piacere o non piacere ma sarà unico, originale e ricnoscibile, con tutti i vantaggi in termini di marketing e brand identity.

 

Senza queste competenze i tuoi progetti potrebbero non raggiungere mai il livello che vorresti raggiungessero.

 

 

Possono bastare le funzionalità standard?

 

Oggi possiamo aggiungere un carrello per gli acquisti e un sistema di pagamento con pochi click in un sito web con un CMS integrato. Questo ha portato tanti sviluppatori ad approfittarne, mentre prima dovevano scrivere migliaia di righe di codice per ottenere lo stesso risultato oggi scaricano un plugin, lo installano, e in 5 minuti hanno fatto tutto.

 

Ma non è così semplice. Nessuno di questi plugin può soddisfare ogni tipologia di richiesta, ne possono soddisfare molte ma non tutte. Ricordiamoci sempre che i clienti si basano su ciò che vedono in rete e di solito non vogliono il sito uguale a quello del bar sotto casa, ma lo vogliono con le funzionalità di siti importanti, di multinazionali che hanno investito parecchio in progetti custom e che probabilmente avranno funzioni non realizzabili con un plugin da 20 dollari.

 

Va benissimo utilizzare un CMS open source ma bisogna saperci mettere mano, se non al codice sorgente in PHP almeno al codice del front end, conoscere HTML, CSS e Javascript è fondamentale per customizzare il layout e consegnare un progetto personalizzato, che on renderà soddisfatto solo il cliente ma anche noi stessi.

 

 

Programmazione nei linguaggi web

 

 

È possibile crescere come web designer senza conoscere il codice?

 

La risposta è no. Come in tutti i settori per crescere occorre studiare, conoscere ogni sfaccettatura della professione, aggiornarsi ed evolversi. Il codice è la base di tutto, sia che ti occupi di front end che di back end dovrai sapere come risolvere ogni tipo di situazione e più crescerai più saranno complesse e non risolvibili senza codice.

 

Puoi appoggiarti a uno sviluppatore esterno ma quando ti troverai a parlare col cliente per proporgli le soluzioni migliori per il suo progetto non avrai gli strumenti necessari per risultare professionale e competente. Sarai come quei rappresentanti che vogliono venderti un prodotto, appena fai una domanda tecnica la risposta è sempre: 'sono un venditore, devo chiedere ai tecnici'. Ma nel nostro caso non funziona, rischiamo di perdere il cliente per incompetenza.

 

E se lo sviluppatore ti abbandona? Quando programmiamo scriviamo il codice a modo nostro, ragioniamo come crediamo meglio per ottenere il risultato richiesto. Se il nostro codice viene preso in mano da un altro sviluppatore dovrà perdere molto più tempo di noi che l'abbiamo creato per capire come abbiamo ragionato e lavorarci.

 

Diciamo che intraprendere la professione di web designer senza saper padroneggiare il codice è possibile, ma in modo molto limitato e senza grandi prospettive di crescita.

 

 

Che tipo di codice dovremmo conoscere?

 

Sicuramente occorre partire dai linguaggi di formattazione: HTML e CSS. Questi linguaggi consentono di creare interfacce personalizzate, di padroneggiare l'aspetto grafico dell'intero sito, di modificare e integrare elementi grafici di qualsiasi tipo.

 

Se vogliamo gestire tramite codice funzionalità interattive o animazioni dobbiamo conoscere Javascript. Quest'ultimo è supportato da diversi framework che ci aiutano nell'espletare numerose funzioni scrivendo molto meno codice, funzionano molto bene e ormai sono diventati uno standard, utilizzati in quasi (se non tutti) i progetti.

 

Se vogliamo creare il nostro CMS, un modulo contatti, un carrello per gli acquisti o qualsiasi funzionalità dinamica dobiamo conoscere i linguaggi di programmazione vera e propria come PHP, ASP.NET, ecc. che interagisono tramite linguaggi come SQL con i database. La combinazione più diffusa in rete è PHP + MySQL, con questa tecnologia sono costruiti anche la gran parte dei CMS open source.

 

 

Programmazione web based

 

 

Conclusioni

 

La conclusione dell'articolo questa volta è scontata: il codice è fondamentale non solo per realizzare siti web originali e personalizzati, è importantissimo per potere crescere in questa professione e competere con altri professionisti che conoscono diversi linguaggi di programmazione e che sviluppano progetti custom complessi.

 

Ricordiamoci che i clienti sentono sempre più agenzie e quando una di queste dice 'non si può fare' è atuomaticamente scartata a priori.

 

Se invece diciamo di sì e poi ci rendiamo conto che non esiste un plugin proprio come vorrebbero loro l'unica possibilità per non entrare in conflitto è guidarli verso una scelta alternativa, simile ma non uguale alla loro richiesta, cosa che non sempre si riesce a fare, anzi in certi casi può indispettire il cliente che si sente preso in giro.

 

 

Potrebbe interessarti anche

 

 

 

Chi siamo

 

Dal 1999 ci occupiamo di web e comunicazione per aziende e liberi professionisti, lavoriamo con clienti sparsi su tutto il territorio nazionale, visita il nostro portfolio e scopri c ienti che si sono affidati a noi: www.davidenanni.com

RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il seguente modulo per richiedere informazioni sui nostri servizi oppure telefonicamente al n. 347 2433781
  Acconsento al trattamento dei miei dati personali come indicato nell'informativa privacy (leggi l'informativa)